facebook_pixel

Che tipo di rivestimento in pietra scegliere per gli interni di casa?

Gli studi sulle abitudini domestiche delle famiglie che vivono in Occidente evidenziano come trascorriamo sempre più tempo tra le mura di casa. Questa maggiore permanenza degli spazi domestici appare in parte condizionata dalla crisi dei consumi e alla conseguente tendenza a rinunciare a qualche uscita, ma in parte legata ad un rinnovato interesse verso l’ambiente in cui viviamo e ci sentiamo più protetti. L’aumento delle trasmissioni televisive legate al fai da te, focalizzate sui lavori di bricolage che possiamo svolgere in casa e il proliferare di portali di arredamento online, sono sotto certi versi esteriorizzazioni materiali di un sentimento rinnovato che si traduce in “voglia di casa”.

L’interesse verso gli elementi decorativi

Un po’ come accade con l’effetto rossetto, secondo cui di fronte ad incertezze economiche i consumi dei cosmetici e dei prodotti per la cura della persona tendono a non calare, qualcosa di analogo sembrerebbe verificarsi con i pannelli decorativi per pareti interne.
L’indole dell’uomo, mossa da un sentimento di sopravvivenza e riscatto, quando si verifica una condizione di disagio, spingerebbe ciascuno di noi a canalizzare le energie verso un diversivo che ci faccia sentire più protetti. Come accadde durante la seconda guerra mondiale con l’acquisto dei cosmetici, appare infatti che anche la crisi economica iniziata nel 2007, abbia aumentato l’interesse verso l’arredo casa e i rivestimenti di design che possano migliorare il volto della nostra casa, illudendoci così di poter costruire un piccolo Mondo attorno a noi ricco di bellezza e lontano dai problemi.

Sono da leggersi in questo senso i dati come il +32% registrato nelle vendite di decorazioni per pareti di casa nel primo trimestre di quest’anno, culmine di una costante crescita che ha investito l’intero settore dei rivestimenti per interni in tutti questi anni. Una tendenza che spiega anche i successi di share raggiunti da canali come Leonardo TV, da sempre particolarmente interessato all’arredo della casa e degli spazi esterni, come giardini e terrazzi.

Rivestimento finta pietra per porteRivestimento finta pietra adesivo per porte

Un altro prodotto che sta prendendo piede, specifico per il rivestimento delle porte (door cover), anche per la facilità di applicazione, è il rivestimento finta pietra stampato su pellicola adesiva.
E’ ovviamente la riproduzione di una parete in pietra, non è come una pietra vera, ma una bella alternativa economica e di facile installazione.

La differenza tra pannelli in pietra, finta pietra e pietra ricostruita

Un numero sempre crescente di persone scegli decori naturali per i muri interni del proprio nucleo abitativo, nell’intento di ricreare un’atmosfera più rilassante in cui vivere la propria quotidianità e intimità famigliare. L’elemento più cercato, stando alle statistiche riportate dai maggiori magazine di settore è la pietra, simbolo di armonia, resistenza ed eternità.
Le possibilità decorative proposte dal mercato dell’arredamento degli ambienti domestici sono moltissime. Si cercherà quindi di presentare tipologie di pannelli in pietra più richiesti, nel tentativo di descriverne pregi e difetti.

I pannelli in pietra vera

Sono più indicati per rivestire le pareti esterne delle ville o case indipendenti con giardino, ma vengono spesso scelte per impreziosire spazi interni, da parte di appassionati dei classici elementi decorativi naturali che storcono un po’ il naso quando sentono parlare dei moderni pannelli in pietra ecologica. Pur vantando una maggiore durevolezza nel tempo, si dimostrano a volte pericolosi e sembrerebbero aumentare le possibilità di incidenti domestici a causa di urti accidentali da parte dei bambini sulle superfici dure che caratterizzano questo tipo di rivestimento. Altro neo di quando si decide di abbellire una parete con pannelli naturali in pietra autentica è costituito dal penso di questi prodotti. I materiali pietrosi provenienti dalla natura sono mediamente più pensanti di un 35% rispetto quelli in pietra ricostruita, caratteristica che incide spesso nei costi di spedizione e in tempi di montaggio maggiori. Ultimissima considerazione andrebbe fatta sul prezzo, anche in questo caso più elevato rispetto quelli delle decorazioni murali in pietra finta o trattata. Gli elementi naturali sembrano molto apprezzati nell’arredo di cucine rustiche oltre che naturalmente di muri esterni e rivestimenti per bordo piscina.

Non proprio pietra..

Quando si parla di pietra ricostruita l’immaginazione può riservare strani scherzi. Sono molti coloro i quali pensano si tratti di una pietra rotta e quindi reassemblata perchè possa essere usata da rivestimento. In verità quella che viene da molte aziende d’arredo casa come “pietra ecologica” è il risultato di una geniale e sapiente miscela naturale fatta tra: argilla, acqua, cemento e ossidi (utilizzati ai fini della colorazione di questo materiale di costruzione). Tra i maggiori benefici della pietra rigenerata vi è la maggiore leggerezza a parità di volume, rispetto ad un rivestimento in pietra reale. Nonostante il peso minore, la resistenza agli agenti risulta notevole. Trattasi di fattori importanti che mettono in miglior luce gli elementi decorativi realizzati in pietra ricostruita perchè ne migliorano la presa a soffitto o su muro, semplificandone la posa. E’ naturale come in fase di posizionamento sarà necessario ricorrere a strumenti idonei che ne permettano il fissaggio, come ad esempio un valido fissante, indispensabile ai fini del rivestimento.
Questo materiale viene molto usato per la creazione di pannelli decorativi per pareti interne, ma risulta anche in questo abbastanza costoso. Un prezzo che si aggira mediamente sui 110 euro per metro quadrato, che potranno ulteriormente lievitare, in caso di qualità coibentanti e isolanti del prodotto. Anche il fissaggio a parete, pur non risultando difficile, necessita comunque di adeguate operazioni preliminari che possano garantire stabilità al pannello di rivestimento. Una tenuta sicura della finta pietra può avvenire solo dopo una levigatura profonda della superficie, soprattutto in caso di muratura in calcestruzzo o intonaco danneggiato e privo di residui di vernice. Solo quando la base risulterà pulita sarà possibile posizionare un pannello con queste caratteristiche costruttive.
La piacevolissima estetica di questi articoli ne facilitano la diffusione nell’arredo di importanti camere come: ampi soggiorni e incantevoli camere da letto.

La pietra finta

Decisamente più economica delle altre è una soluzione “povera” che tende ad accontentare tutti in un primo momento, ma capace di lasciare gli acquirenti molto delusi nel lungo periodo. Difficile quindi pretendere delle qualità isolanti, quando si acquisteranno pannelli per muri domestici di materiali come gesso o polistirolo. Se in alcuni casi le proprietà di isolamento acustico possono ritenersi soddisfacenti, non si può dire la stessa cosa delle proprietà termiche di questo materiale, se confrontate a quelle della eco pietra, descritta precedentemente. Anche i risultati estetici non possono soddisfare il “palato” degli amanti del design casa più esigenti. Trattasi di riproduzioni solitamente più chic e spartane, progettate nel migliore dei casi per rivestire esclusivamente gli interni di un’abitazione. A fronte di una minore bellezza vi è però un prezzo di mercato più basso, aspetto che ne facilita la diffusione nella fascia di popolazione più larga, quella che ricerca l’occasione online prima di finalizzare un acquisto. Trattasi di soluzioni decorative low cost che trovano generalmente impiego nell’arredo di spazi secondari, come corridoi o bagni di servizio.

Non solo pietre

Menzione a parte la merita un altro tipo di fantasia utilizzata per i rivestimenti delle case in città, ovvero i mattoni a vista. Sono moltissime le famiglie italiana che hanno scelto l’effetto “mattoncini” per arredare in maniera sobria le pareti del proprio salotto. Gli effetti di questi pannelli decorativi per pareti che riproducono i comuni mattoni edili, conferendogli però un tocco più artistico, sono decisamente apprezzabili, soprattutto quando la necessità del soggetto è quella di aumentare lo spazio visivo di un ambiente e si ha interesse a ricreare un ambiente più accogliente e meno formale.